Gruppi Parrocchiali

 

 

CATECHISMO PARROCCHIALE

I° ELEMENTARE – (Anno Pastorale 2021 – 2022)

Appuntamenti
dal 13/10/2021 al 12/05/2022
Mercoledì alle 16:30 – presso ORATORIO SAN NICOLA

Catechiste: ACRI SANDRA

 

II° ELEMENTARE – (Anno Pastorale 2021 – 2022)

Appuntamenti
dal 13/10/2019 al 13/05/2022
Mercoledì alle 16:30 – presso ORATORIO SAN NICOLA

Catechiste: RITA MURRU

ENZA BRUGARINO – FRANCA CONGIU/

 

III° ELEMENTARE – (Anno Pastorale 2021 – 2022)
Appuntamenti
dal 13/10/2021 al 13/05/2022
Mercoledi alle 16:30 – presso ORATORIO SAN NICOLA

Catechiste:  MINZONI MICHELA

 

IV° ELEMENTARE – (Anno Pastorale 2021 – 2022)
Appuntamenti
dal 13/10/2021 al 13/05/2022
Mercoledi alle 16:30 – presso ORATORIO SAN NICOLA

Catechiste: TONINA DERIU – FRANCESCA MOSSA

 

V° ELEMENTARE – (Anno Pastorale 2021 – 2022)
Appuntamenti
dal 13/10/2021 al 13/05/2022
Mercoledì alle 15:00 – presso ORATORIO SAN NICOLA

Catechiste:  ENZA BRUGARINO

RITA MURRU – FRANCA CONGIU

 

I° MEDIA – (Anno Pastorale 2021- 2022)
Appuntamenti
dal 13/10/2021 al 13/05/2022
Mercoledi alle 15:00 – presso ORATORIO SAN NICOLA

Catechiste: MARIANTONIETTA MELONI

 

II° MEDIA – (Anno Pastorale 2021 – 2022)

Appuntamenti
dal 13/10/2021 al 13/05/2022

Sabato alle 15.00 – presso ORATORIO SAN NICOLA

Catechiste: FRANCA CADINU ANTONIETTA LAI                   

 

III° MEDIA – (Anno Pastorale 2021 – 2022)
Appuntamenti
dal 13/10/2021 al 13/05/2022
Mercoledì alle 15:00 – presso ORATORIO SAN NICOLA

Catechiste: PAOLA CHIZZINU

 

 

IMG_6791

ORATORIO SAN NICOLA

Dopo una lunga attesa durata sette anni, la parrocchia, che non aveva locali idonei a svolgere le varie attività pastorali, in particolar modo quelle rivolte ai ragazzi e giovani, si è potuta finalmente dotare di una struttura efficiente e funzionale. La sua realizzazione, resa possibile grazie al contributo e all’impegno di tante persone, è stata accolta con gioia dall’intera comunità che in un clima festoso si è ritrovata insieme all’inaugurazione avvenuta il 17 novembre 2012 alla presenza del nostro Vescovo Mons. Mosè Marcia. L’Oratorio è ubicato nella centrale via Roma, a pochi metri di distanza dalla chiesa parrocchiale San Nicola, i suoi spazi sono luminosi, ampi e accoglienti; è strutturato in cinque aule, due saloni polifunzionali, servizi in ogni piano, ampia terrazza e grande cortile con rampe di accesso per disabili.

In oratorio si effettuano

  • Gli incontri di catechesi settimanali per tutti i bambini e i ragazzi
  • Momenti di aggregazione con i ragazzi e le famiglie
  • Incontri di catechesi per gli adulti
  • Incontri ACR
  • Incontri gruppi ecclesiali
  • Attività oratoriali – laboratori
  • Incontri di formazione genitori

L’ORATORIO nella storia è stato sempre un luogo di vita; un centro educativo che ha messo alla base del suo operare i valori dell’amore cristiano: l’accoglienza, la condivisione, la solidarietà e ha aiutato i bambini e i ragazzi nella loro crescita umana e cristiana. È sicuramente uno spazio di incontro e di amicizia, una via privilegiata per educare alla vita buona del Vangelo. Su queste finalità vogliamo anche noi costruire il Nostro Oratorio! Con molta umiltà, da un anno, stiamo tentando, a piccoli passi, di percorrere questo cammino con l’augurio che l’oratorio possa diventare punto di incontro per tutta la comunità e, sull’esempio di San Giovanni Bosco, San Filippo Neri, contribuisca a far CRESCERE BUONI CRISTIANI E ONESTI CITTADINI. Ogni proposta offerta ai ragazzi è orientata a far sperimentare la bellezza della “vita di comunione” e con semplicità, desideriamo far capire loro che

In … ORATORIO È BELLO PERCHE ’ ….

  • Ci si conosce e si diventa amici
  • Ci si diverte attraverso attività di gioco
  • SI SCOPRONO I PROPRI TALENTI e si impara a metterli a frutto per il bene di tutti
  • Si cresce attraverso i momenti di formazione e catechesi
  • SI IMPARA FACENDO… attraverso attività manuali, artistiche, musicali
  • Si impara ad aiutarsi gli uni con gli altriSi impara a vivere i contenuti della fede nel quotidianoSi cresce nel dialogo e nell’ascolto.

ATTIVITA’ ORATORIALI REALIZZATE NEL 2013/14

  • Dicembre: ANDIAMO INCONTRO A GESÙ CHE VIENE: “ PREPARIAMO IL BAMBINELLO”
  • Laboratorio di pittura
  • Tombolata natalizia: Festa con i bambini
  • Gennaio: Arriva la vecchia befana Festa con i bambini
  • Gennaio Aprile: VERSO LA PASQUA: Prepariamo i “Passio”
  • Laboratorio di tessitura palme
  • Corso di chitarra per animazione della liturgia (incontri settimanali Gennaio-Giugno)
  • Gruppo canto animazione Santa messa ( incontri settimanali Gennaio-Giugno)
  • Attività ricreative annuali (Mercoledì- Sabato-Domenica) (biliardino, ping pong, giochi da tavolo, salto corda, drammatizzazione, attività manuali, costruzione di burattini, giochi liberi, organizzati ecc.)

 

CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

membri in carica dal 06/02/2020 al 06/02/2025

DON ANGELO COSSEDDU     (Presidente)

MONNE FRANCESCO    (Vice Presidente)

ZORI NATALINA  (Segretaria)

LAI PINUCCIO  (Consiglio Economico)

SERRA ANNALISA (Consiglio Economico)

PORCU GIORGIO (Consiglio Economico)

FLORIS FLAVIA (Consiglio Economico

FLORIS GIANFRANCO (Rappresentante Comitato S. Michele)

MURRU RITA

PORCU PINA

BUA MIRACOLA

MELONI MARIA ANTONIETTA

MURRU CARLO

 

 

MINISTRI STRAORDINARI DELL’EUCARISTIA

Lai Eufemia
Pina Ruiu
Maria Monne
Anna Maria Ruiu
Adriana Ruiu
 

GRUPPO DELLE CATECHISTE

E’costituito dalle persone che si sono rese disponibili a collaborare nell’evangelizzazione dei bambini e ragazzi di età compresa tra i sei e quattordici anni. Il loro impegno attraverso l’annuncio e la testimonianza vuole essere di supporto e aiuto ai genitori che sono i primi responsabili dell’educazione alla fede dei loro figli. S’incontra ogni quindici giorni, con la guida del parroco, per momenti di formazione e approfondimento sui temi della catechesi e condivisione d’idee e strategie finalizzati a far scoprire ai ragazzi la bellezza del Vangelo e a coinvolgere direttamente le famiglie facendo anche un cammino di conversione con loro.

AZIONE CATTOLICA IMG_2340
E’ l’associazione laicale che ha come impegno l’evangelizzazione la formazione, la santificazione degli uomini, la formazione delle coscienze, in modo che riescano ad imprenare dello spirito evangelico le varie comunità e i vari ambienti. Sono presenti in parrocchia i settori: ACR – GIOVANISSIMI – GRUPPO EDUCATORI. L’Azione Cattolica Ragazzi (ACR) è una speciale esperienza di Chiesa nella quale i ragazzi stabiliscono un rapporto interiore e personale con Gesù, maturando nella fraternità, amicizia e corresponsabilità. E’ un cammino di fede in gruppo dove ognuno si rende disponibile e si confronta con l’altro instaurando relazioni positive che arrichiscono ed esercitano ad azioni e atti capaci di incarnare il messaggio evangelico. L’esperienza in ACR non e un’esperienza che si aggiunge a tutti gli altri impegni della vita dei ragazzi, ma è l’occasione per fare sintesi di tutte le esperienze della vita, per unificare e rendere significative occupazioni che talvolta possono frammentarne la personalità.

 

 

GRUPPO MINISTRANTIIMG_0344
Essere ministranti (o chierichetti) significa svolgere un vero ministero liturgico, attraverso il quale si da fondamento e significato al proprio battesimo. E’ un ruolo importante che deve essere svolto con gioia in un continuo atteggiamento di servizio e amore per Gesù. Chi fa il chierichetto deve farlo con umiltà, mai per abitudine, con la consapevolezza di essere disposto a servire sempre il Signore con animo festoso e responsabile adeguandosi ai turni di servizio, assumendo atteggiamenti dignitosi e di rispetto e partecipando regolarmente agli incontri di formazione per conoscere e approfondire la Santa Liturgia nella sua dimensione teologica, spirituale e rituale e imparare a servirla con devozione. Il gruppo è costituito da circa quindici bambini dai sette ai tredici anni; si alternano nel servizio all’altare per la celebrazione delle messe feriali e domenicali e per la celebrazione dei battesimi e accompagnamento defunti. S’incontrano ogni lunedì nella chiesa parrocchiale alle ore 15.00. Referente: Anna Fenu – Ruiu Giacomina – Serra Annalisa

IMG_4635CONFRATERNITE: SANTA CROCE E ANIMEIMG_4532
Le Confratenite Le Confraternite sorsero nel XII secolo. Esse sono associazioni cristiane fondate con lo scopo di suscitare l’aggregazione tra i fedeli, di esercitare opere di carità e di pietà e di incrementare il culto. Sono costituite canonicamente in una chiesa con formale decreto dell’Ordinario. Hanno uno statuto, un titolo, un nome ed una foggia particolare di abiti. I loro componenti, conservando lo stato laico e secolare, non hanno l’obbligo di emettere i voti, ne di fare vita in comune, né di rinunziare al proprio patrimonio. Le Confraternite ebbero grande sviluppo tra il XIV ed il XVIII secolo, diffondendosi in tutta l’Europa; molte di esse divennero importanti e potenti economicamente, pur non impegnandosi direttamente nelle vicende politiche, influirono ed incisero non poco sulle questioni civili, contribuendo allo sviluppo sociale, artistico ed economico delle comunità in cui sono inserite. Nel corso dei secoli due sono gli scopi delle CONFRATERNITE. Da un lato la missionari età e dall’altro l’esercizio della carità: accogliere i pellegrini, assistere i carcerati seppellire i morti, costruire ospedali “Vasto è il campo nel quale dovete lavorare…Vi chiedo soprattutto di curare la vostra formazione spirituale e di tendere alla santità, seguendo gli esempi di autentica perfezione cristiana, che non mancano nella storia delle vostre Confraternite” (Benedetto XVI-Alle Confraternite delle Diocesi d’Italia, 10.11.2007). Ad Irgoli operano due confraternite: quella di Santa Croce la cui costituzione risale alla prima metà del seicento che ha sede nella chiesa omonima e quella delle Anime istituita nel 1911 che fa oratorio nella chiesa di Santa Brigida. Ambedue le confraternite tengono vive le tradizioni religiose relative alle feste, accompagnamento defunti, processioni e, in particolar modo fanno rivivere in modo significativo i riti tradizionali della Settimana Santa. Particolarmente suggestiva è “Sa Suchena”,ovvero la rappresentazione dell’Ultima Cena fatta da Gesù. SA SUCHENA (la rievocazione dell’ultima cena) Nella casa del priore è appositamente preparata una stanza con una tavola coperta da una tovaglia bianca, ben apparecchiata, su cui sono disposte tre composizioni floreali, di fiori bianchi o rossi secondo la confraternita , e sei candelabri; nella parete alle spalle si mettono belle tende bianche, su cui viene appeso, un crocifisso o un quadro che rappresenta l’ultima cena; nella stanza non vi sono altri mobili o suppellettili. Al rito partecipano il sacerdote e i confratelli: si accendono le candele, che devono durare per tutta la cena, e si mangia in assoluto silenzio; la porta viene chiusa e nessuno vi può entrare, due sacrestani, scalzi, servono il cibo a tutti . La cena consiste in : minestra con anguille, un’anguilla fritta e un’arancia ciascuno, pane cilindrato di forma rotonda , mandorle, fichi secchi, “sos coccorrois”, dolce tipico di questa occasione, una testina di aglio fresco. Ogni vivanda ha un suo significato: . L’AGLIO è simbolo di penitenza . Il PESCE Simbolo di Cristo pescatore di uomini . La FRUTTA SECCA (mandorle e fichi secchi) simboleggia gli oltraggi fatti a Gesù . I COCCORROIS simbolo delle catene con cui hanno incatenato Gesù . L’ARANCIA simbolo delle opere buone Al termine della cena si canta il Miserere. Tutto avviene con grande sentimento e devozione

 

GRUPPO LITURGICO
E’ costituito dai lettori, circa dieci, che stabilmente proclamano le letture durante la celebrazione Eucaristica. S’incontra ogni settimana per la preparazione della liturgia e per l’approfondimento della Parola, che deve essere conosciuta, fatta propria e annunciata nella vita. Il ruolo del lettore è particolarmente importante e il suo impegno si alimenta anche attraverso la lettura e lo studio, in costante atteggiamento di servizio perché la Parola deve essere ben proclamata. Chi ascolta, per interiorizzarla e farla propria, deve capirne il significato, il messaggio deve raggiungere il cuore dei fedeli in maniera efficace per cui è importante la tecnica, il tono della voce, le pause, e l’interpretazione stessa. La partecipazione costante alle attività del gruppo consente di migliorare tutti questi aspetti nel dialogo e nel confronto. Il gruppo è aperto a tutti coloro sentono la chiamata svolgere questo ministero, gli incontri settimanali di catechesi non sono rivolti solo a quelli che abitualmente fanno le letture, ma anche a chi vuole conoscere e approfondire la liturgia. Referente: Floris Rosaria

GRUPPO VINCENZIANO
L’unica opera della vita di Vincenzo De Paoli fu la carità. Fondò un’associazione laicale per assistere i poveri, e raccolto un gruppo di sacerdoti che condividevano con lui l’ideale di evangelizzazione dei poveri nelle missioni e in altre iniziative, diede origine alla “Congregazione della Missione”. Da allora le compagnie della carità si svilupparono in maniera notevole e Vincenzo convinto del fatto che la donna poteva contribuire maggiormente alle iniziative per i poveri e che la carità richiedeva un impegno a tempo pieno pensò di affiancare le dame a una comunità femminile: Le Figlie della Carità. Santa Luisa de Marillac donna intelligente e preparata, interpretò appieno l’intuizione e l’anima della spiritualità di San Vincenzo e fu sua collaboratrice in questo progetto. Il gruppo è composto di circa quindici persone opera nel campo della carità e assistenza da diversi anni secondo lo spirito dei loro fondatori. In particolar modo rivolge la sua attenzione ai disabili, favorendo e programmando momenti d’incontro e socializzazione con altri gruppi, attività di svago e gite fuori dal paese. Presta attenzione ai malati e agli anziani e s’impegna, con riservatezza, nella distribuzione dei viveri del Banco alimentare alle famiglie che ne hanno necessità. REFERENTE: Tonina Chessa

GRUPPO DEI CURSILLOS
Il gruppo fa esperienza di comunità cristiana e apostolato d’ambiente. Ci si aiuta vicendevolmente a crescere nella fede e nella conversione attraverso la condivisione di momenti di Vangelo vissuto. Ogni 3° giovedì di ogni mese si tiene l’incontro zonale alle ore 20.00 nei locali dell’Oratorio San Nicola. Referente: Giorgio Porcu

GRUPPO DI PREGHIERA “PADDRE PIO”
Il gruppo “Mariano Padre Pio”è sorto da diversi anni spontaneamente come tutti i gruppi ispirati al prete cappuccino che si sono diffusi a migliaia in tutti i continenti. San Pio li voleva come “focolai d’amore nei quali Cristo stesso è presente ogni volta che si riuniscono per la preghiera e l’agape fraterna”. S’incontra il giorno ventitré di ogni mese, per la recita del Rosario e la celebrazione della Santa Messa.

 

GRUPPO DEL RINNOVAMENTO DELLO SPIRITO
Il Rinnovamento nello Spirito a differenza di altri movimenti non ha un fondatore. Fondatore è considerato lo stesso Spirito Santo che ha inteso creare una corrente spirituale di dimensioni mondiali per promuovere un rinnovamento della vita cristiana con una rinnovata effusione. Il gruppo che opera da diversi anni si muove in linea con il movimento e s’incontra settimanalmente per la preghiera, e promuove anche momenti comunitari d’incontro per pregare e condividere insieme temi di approfondimento sulla vita cristiana, attraverso relazioni di esperti e testimonianze di vita vissuta.

Referente: FRANCESCA CORDONE

GRUPPI DECORO DELLA CHIESA
Il gruppo è costituito da circa trenta persone suddivise in quattro sottogruppi che si preoccupano di mantenere la chiesa nel giusto decoro. Provvedono all’ordine, la pulizia, l’addobbo floreale e dispongono con cura l’altare e tutte le suppellettili destinate all’uso liturgico o in qualunque altro modo ammesse nella chiesa. Si alternano ogni quindici giorni. Referenti: Bua Miracola, Flore Michelina, Ruiu Angela, Monne Giovannina.